Lunedì 3 agosto 2015 h. 21.30
MercatiGenerali, Musica e Suoni & Etna in Scena 2015 presentano: 
Verdena in concerto
Opening concert: Ultravixen live
@Anfiteatro Falcone Borsellino - Zafferana Etnea

I Verdena, gruppo alternative-rock, è formato da Alberto Ferrari a voce e chitarra, Luca Ferrari alla batteria e dalla bassista Roberta Sammarelli. "Endkadenz Vol.1" è la prima delle due parti che compongono il nuovo lavoro dei VerdenaSe WOW era un’esclamazione quasi categorica, qui sono i sussurri e le grida a fare da miccia agli incendi di ogni brano. Il brio del risveglio si contrappone al sonno della decadenza. 

Sabato 1 agosto 2015, h. 23
Rviera San Lorenzo presenta:
Grand Opening Rviera feat. Richard Dorfmeister
@ Lido San Lorenzo, Noto (Sr)

Richard Dorfmeister - DJ e producer tra i più famosi al mondo - coautore dei progetti Kruder & Dorfmeister e Tosca, insieme a Peter Kruder ha ridefinito e plasmato il concetto di trip hop. Dorfmeister con Rupert Huber è leader del progetto Tosca che ancora oggi a distanza di anni dalla prima uscita è definito come pietra miliare ed è inserito nella classifica dei 100 migliori dischi del secolo da tutta la stampa internazionale.

Sabato 25 luglio 2015, h. 22
Nero Espresso presenta:
Osaka Monaurail (Giappone)
Osaka Monaurail, la Funk orchestra più funky del Giappone,  ha celebrato ad aprile 2015 il suo 23esimo anniversario.
Fondata nel 1992 da un gruppo di compagni di College appartenenti allo stesso Jazz Club, la band conta oggi 9 elementi: il leader, cantante e organista, Ryo Nakata, due trombe, un sax tenore, un trombone, due chitarre, un basso, una batteria.

Sabato 18 luglio 2015, h. 23
Loud presents:
Loud Party feat. Jolly Mare (Red Bull Academy)
“New face of Italian Disco”: all’estero gira già da un po’ di tempo questa definizione attorno a Jolly Mare. Se è vero che nella sua musica Jolly Mare incorpora vari elementi presi dagli anni ’80 in chiave dance (electro e dintorni, in primis), è altrettanto vero che riesce a cavalcare in maniera personalissima territori musicali molto più vasti, trovando sempre un equilibrio che a parole è inspiegabile mentre nei fatti (e nei dancefloor) risulta assolutamente perfetto e centrato.